Aggiornare un Sito senza Perdere l’Indicizzazione sui Motori di Ricerca

Siamo parlando di una operazione alquanto delicata, che spesso viene non solo sottovalutata ma proprio ignorata.

Questo perché chi crea siti spesso non si intende di posizionamento sui motori di ricerca…
Cari designer, non offendetevi: si tratta di 2 lavori differenti fare siti e “fare SEO”!

Torniamo a noi con un esempio pratico: abbiamo un sito composto da “enne” pagine presente da diverso tempo. Si presume che tutte le pagine siano indicizzate sui motori di ricerca.

Per vedere le pagine indicizzate potete andare in www.google.it (vedremo le pagine indicizzate da questo motore) e scrivere questo comando nella casella di ricerca:

 

Comando per vedere le pagine indicizzate di un sito

Come risultato apparirà l’elenco delle pagine indicizzate del tuo sito.

Se desideri aggiornare l’ideale sarebbe non modificare il nome delle pagine già esistenti (e la posizione se nel sito ci sono sottodirectory): per nome della pagine intendo il link che appare nella barra degli indirizzi del tuo browser:

Url - NomePagina

Se devo solamente aggiornare la pagina “segreti” nel contenuto, ma il suo URL non cambia, allora non ci sono problemi e non c’è assolutamente niente da fare dal lato SEO.

Se però per qualche motivo la pagina viene spostata o cambia nome bisogna dirglielo ai motori!

Perche?

Ecco cosa succede nella pratica:

  1. Oggi aggiorno il sito e sposto la pagina
  2. La pagina è ancora indicizzata in Google: se qualche ricerca segreti in Google vede la pagina e clicca per entrare, ma la pagina non esiste e quindi perderò il visitatore (= potenziale cliente perso?)
  3. Google domani visita il mio sito per vedere se trova novità: vede che la pagina non c’è più, vede anche che ci sono delle pagine nuove: per le nuove pagine avvia il processo di indirizzazione, ma potrebbero volerci dei giorni per far comparire le nuove pagine. Anche le vecchie (che non esistono più) non vengono rimosse immediatamente, perchè Google considera che potrebbe essere un errore temporaneo.
  4. Nei giorni successivi le nuove pagine non vengono visualizzate, continua ad essere visualizzata la vecchia per un pò, poi anche quella viene eliminata da Google e scompare!
  5. Le nuove pagine hanno bisogno di moooolto tempo per recuperare tutta l’ importanza e le posizioni nei motori di ricerca: sono pagine nuove…
  6. Ancor più grave è che tutti i link che puntavano alla vecchia pagina (non solo quelli interni del tuo sito ma soprattutto quelli che hai ricevuto da blog, forum, directory…) sono persi! Appena qualcuno si accorge che i link non sono funzionanti probabilmente li rimuoverà…

Quindi!

Bisogna dire ai Motori di Ricerca che la mia pagina “segreti” è stata spostata dalla directory “tag” alla directory “categorie”?

E come si fa???

Per dire ai motori che la pagina è stata spostata in modo permanente bisogna usare il comando REDIRECT 301: questo comando va implementato diversamente a seconda che il tuo sito sia ospitato su Windows o Linux…

Qui trovate molte informazioni utili su come fare tecnicamente per dire ai motori che avete spostato la pagina (o l’intero sito): Soluzione

Utilizzando il comando sopracitato i Motori di Ricerca capiscono che la pagina è stata spostata e immediatamente (dipende da sito a sito) sostituiscono la vecchia pagina con la nuova pagina, senza perdere posizioni o Pagerank.

Mi raccomando, quando si pubblica il nuovo sito bisogna contemporaneamente avere già implementato questa procedura: non pubblicare mai il nuovo sito e aspettare giorni per “dare istruzioni” ai motori sullo spostamento delle pagine!

Condividi questa pagina:
  • Facebook
  • LinkedIn
  • oknotizie
  • StumbleUpon
  • Twitter

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>