Archivi tag: FAQ

Come faccio a capire se il mio sito è stato indicizzato da Google? (e dagli altri motori di ricerca)

C’è un modo molto semplice per vedere se il tuo sito è stato indicizzato da un motore di ricerca, sia esso Google, Bing, Yahoo!…

Il tuo sito è indicizzato?

Nella casella di ricerca del motore scrivere il comando “Site:” seguito dal tuo dominio, esempio:

site:www.tuodominio.it (vedi esempio)

In questo modo verranno visualizzate tutte le pagine indicizzate di quel dominio.

Se non appare niente significa che il tuo sito non è ancora indicizzato per quel motore di ricerca e quindi ti consiglio, se non l’hai già fatto, di segnalarlo manualmente.

C’è un altro comando molto interessante che ti permette di capire se il tuo sito è indicizzato con una specifica keyword:

site:www.tuodominio.it KEYWORD (vedi esempio)

Molti altri comandi sono elencati e descritti in questo forum: http://www.giorgiotave.it/forum/google/1721-guida-ai-comandi-di-google.html

Come segnalare un nuovo sito a Google e agli altri motori di ricerca

Perchè Google, ma anche gli altri motori di ricerca, scansionino ed indicizzino il tuo sito è indispensabile che ne “vengano a conoscenza”.

Motori di Ricerca

Questo può avvenire in diversi modi: per esempio un altro sito inserisce un link al tuo sito e il crawler di Google, che “segue” tutti i link che trova sul suo percorso, trova il tuo sito.

Oppure puoi segnarlo tu a google manualmente da questa pagina: http://www.google.it/intl/it/add_url.html

(Non è necessario inviare tutte le singole pagine perché il crawler di Google, Googlebot, è in grado di rilevarle)

Questa invece la pagina per segnalare il tuo nuovo sito a Bing: http://www.bing.com/webmaster/SubmitSitePage.aspx?cc=it

E questa per segnalarlo a Yahoo!: http://it.siteexplorer.search.yahoo.com/free/request

La segnalazione è sempre gratuita.

Come si fa un comunicato stampa?

I Comunicati Stampa si “fanno” in diversi passaggi, ugualmente importanti:

  1. Trovare / Creare una notizia da diffondere
    Le grandi aziende forse non hanno bisogno di inventarsi le notizie perché hanno realmente delle comunicazioni da fare ai loro clienti o agli utenti in genere.
    Le piccole aziende hanno più difficoltà con le notizie quindi ecco qualche idea che ti farà capire come anche Tu puoi avere diverse comunicazioni da diffondere Continua a leggere

A cosa servono i Comunicati Stampa?

Abbiamo visto che il comunicato stampa è una notizia. Quindi il comunicato stampa serve per dare comunicazione di un evento, un prodotto, un fatto aziendale…

Chi scrive e diffonde un comunicato stampa ha l’esigenza di comunicare esternamente questa notizia, ha bisogno che venga diffusa, che il maggior numero di persone ne siano a conoscenza.

Il comunicato stampa potresse servire per mettere al corrente gli utenti di una azienda di un fatto che li coinvolgono direttamente.

Sempre più spesso però aziende anche piccole, con notizie anch’esse “piccole”, hanno iniziato a diffonderle massicciamente con i comunicati stampa. Il motivo di questa smania di informazione è duplice Continua a leggere

Aggiornare un Sito senza Perdere l’Indicizzazione sui Motori di Ricerca

Siamo parlando di una operazione alquanto delicata, che spesso viene non solo sottovalutata ma proprio ignorata.

Questo perché chi crea siti spesso non si intende di posizionamento sui motori di ricerca…
Cari designer, non offendetevi: si tratta di 2 lavori differenti fare siti e “fare SEO”!

Torniamo a noi con un esempio pratico: abbiamo un sito composto da “enne” pagine presente da diverso tempo. Si presume che tutte le pagine siano indicizzate sui motori di ricerca.

Per vedere le pagine indicizzate potete andare in www.google.it (vedremo le pagine indicizzate da questo motore) e scrivere questo comando nella casella di ricerca:

 

Comando per vedere le pagine indicizzate di un sito

Come risultato apparirà l’elenco delle pagine indicizzate del tuo sito.

Se desideri aggiornare l’ideale sarebbe non modificare il nome delle pagine già esistenti (e la posizione se nel sito ci sono sottodirectory): per nome della pagine intendo il link che appare nella barra degli indirizzi del tuo browser:

Url - NomePagina

Se devo solamente aggiornare la pagina “segreti” nel contenuto, ma il suo URL non cambia, allora non ci sono problemi e non c’è assolutamente niente da fare dal lato SEO.

Se però per qualche motivo la pagina viene spostata o cambia nome bisogna dirglielo ai motori!

Perche?

Ecco cosa succede nella pratica:

  1. Oggi aggiorno il sito e sposto la pagina
  2. La pagina è ancora indicizzata in Google: se qualche ricerca segreti in Google vede la pagina e clicca per entrare, ma la pagina non esiste e quindi perderò il visitatore (= potenziale cliente perso?)
  3. Google domani visita il mio sito per vedere se trova novità: vede che la pagina non c’è più, vede anche che ci sono delle pagine nuove: per le nuove pagine avvia il processo di indirizzazione, ma potrebbero volerci dei giorni per far comparire le nuove pagine. Anche le vecchie (che non esistono più) non vengono rimosse immediatamente, perchè Google considera che potrebbe essere un errore temporaneo.
  4. Nei giorni successivi le nuove pagine non vengono visualizzate, continua ad essere visualizzata la vecchia per un pò, poi anche quella viene eliminata da Google e scompare!
  5. Le nuove pagine hanno bisogno di moooolto tempo per recuperare tutta l’ importanza e le posizioni nei motori di ricerca: sono pagine nuove…
  6. Ancor più grave è che tutti i link che puntavano alla vecchia pagina (non solo quelli interni del tuo sito ma soprattutto quelli che hai ricevuto da blog, forum, directory…) sono persi! Appena qualcuno si accorge che i link non sono funzionanti probabilmente li rimuoverà…

Quindi!

Bisogna dire ai Motori di Ricerca che la mia pagina “segreti” è stata spostata dalla directory “tag” alla directory “categorie”?

E come si fa???

Per dire ai motori che la pagina è stata spostata in modo permanente bisogna usare il comando REDIRECT 301: questo comando va implementato diversamente a seconda che il tuo sito sia ospitato su Windows o Linux…

Qui trovate molte informazioni utili su come fare tecnicamente per dire ai motori che avete spostato la pagina (o l’intero sito): Soluzione

Utilizzando il comando sopracitato i Motori di Ricerca capiscono che la pagina è stata spostata e immediatamente (dipende da sito a sito) sostituiscono la vecchia pagina con la nuova pagina, senza perdere posizioni o Pagerank.

Mi raccomando, quando si pubblica il nuovo sito bisogna contemporaneamente avere già implementato questa procedura: non pubblicare mai il nuovo sito e aspettare giorni per “dare istruzioni” ai motori sullo spostamento delle pagine!

Meglio Adwords o Adsense?

E’ come chiedersi: Meglio andare al ristorante o lavorare al ristorante?

chef

Adwords è il programma di Google che permette ad un inserzionista di pubblicare, a pagamento, annunci in varie forme:

  1. annunci di testo
  2. annunci illustrati

Adsense è il programma di Google che permette ai proprietari di un sito web di ospitare, guadagnando, degli annunci di inserzionisti Adwords.

Google deve il 97% del suo fatturato agli introiti di Adwords.

Alcuni utenti riescono a guadagnare ifre da capogiro (il record + di 901.733 $ al mese) grazie ad Adsense. Ecco la classifica dei più pagati

Assegno Adsense

Meglio Google AdWords o Yahoo! Search Marketing?

Google viene utilizzato da una percentuale molto più alta di Yahoo e Microsoft messi insieme (che sono i suoi 2 principali concorrenti): quindi significa che con Google si hanno a disposizione numeri + grandi.

A volte servono grandi numeri, ma dove ci sono molte ricerche possono essere sufficienti anche i numeri piccoli, perchè in ogni caso non si ha a disposizione il budget per raggiungere tutti gli utenti.

I risultati però vanno misurati in base al rendimento: ricavi – costi. E magari ci aggiungiamo anche il tempo necessario per gestire le campagne. Da questo punto di vista i risultati, cioè il costo per conversione, sono molto simili. Tuttavia impostare una campagna con Google è molto più pratico e veloce, l’approvazione degli annunci è quasi immediata …

Quindi, visto che il tempo è denaro e che per impostare una campagna in modo corretto ed efficiente di tempo ce ne vuole tanto, io Yahoo non lo uso molto, e quando lo uso è solo per keyword con un alto numero di ricerca, dove i numeri cioè giustificano il lavoro che c’è da fare.

Come raggiungere le mappe di Google (ora Google Places)

Ecco i comandi per creare una url personalizzata e visualizzare la mappa della vostra azienda
Google mette a disposizione la struttura per poter creare una url “al volo”, in modo che possiate aprire una pagina web e visualizzare la mappa di un qualsiasi indirizzo. 

Le istruzioni dettagliate (in inglese) sono presenti in questa pagina: http://mapki.com/wiki/Google_Map_Parameters

Ecco un esempio:
http://maps.google.it/maps?f=q&hl=it&q=+DINAMICO+SNC+VIA+MASCAGNI+2+36050+SOVIZZO+VI+(DINAMICO+SNC)+&near=SOVIZZO

Come potete vedere è abbastanza semplice…

Come far apparire la tua azienda in Google Maps?

Hai mai notato che quando cerchi in Google la keyword “Hotel Venezia” appare al primo posto un elenco di esercizi commerciali della zona?
Risultati di esercizi commerciali locali

Risultati di esercizi commerciali locali

Questo è un altro servizio correlato a Google Maps.

Ma come far apparire il tuo hotel nella lista?

E se già appare, come aggiornare i dati presenti, aggiungere foto, orari di apertura, servizi offerti?

Questo servizio è offerto da Google e si chiama “Local Business Center”: se hai già un account Google puoi accedere direttamente dalla pagina di “Business Center di Google Maps“, oppure dalla stessa pagina puoi creare un nuovo account Google da utilizzare in seguito anche per altri servizi come Analitycs, Adwords, Alert, Blogger…

I dati che sono già presenti sono stati prelevati da Google da elenchi pubblici come le pagine gialle: le nuove attività quindi probabilmente non sono immediatamente presenti e bisogna aggiungerle. Per le attività già presenti è possibile personalizzare la propria scheda, inserendo foto e altre informazioni.

L’importanza di essere presenti è data dal fatto che, come vedere nell’immagine sopra, quando viene fatta una ricerca di un prodotto o servizio e nella key di ricerca è presente il nome di una località (non solo italiana ma di tutto il mondo), Google visualizza (quasi sempre) prima dei risultati organici una mappa con tutti gli “esercizi” della zona.

E’ chiaro quindi che essere presenti nella mappa equivale ad essere in prima pagina nei risultati naturali.

Per certe key (come “hotel”) ritrovarsi nelle mappe è una opportunità da non sottovalutare.

Bisogna tenere presente che accanto alla mappa vengono visualizzati solo gli esercizi commerciali che Google ritiene più pertinenti: cioè anche qui esiste una classifica ed una prima pagina, ovviamente perchè in una località possono essere presenti tantissimi esercizi.

Quindi è importantissimo, anzi fondamentale, compilare in modo accurato e secondo certi criteri la scheda della propria attività per essere possizionati da Google in prima pagina anche nella mappa!

Fare Pubblicità offre anche questo servizio al costo di € 100,00 + IVA per ogni esercizio commerciale che volete inserire.